Malattia

Omeopatia per il trattamento dell’artrite reumatoide giovanile (malattia di Still)

L’artrite reumatoide giovanile è una malattia sistemica cronica, infiammatoria, non infettiva che può causare danni alle articolazioni o al tessuto connettivo e lesioni viscerali in tutto il corpo caratterizzate da febbre, eruzione cutanea, epato-spleenomegalia e infammazione articolare nei bambini.
L’artrite reumatoide giovanile è un’artrite infiammatoria persistente (>6 settimane) che inizia prima dei 16 anni per la quale non è possibile trovare alcuna causa specifica.

EZIOLOGIA dell’artrite reumatoide giovanile
* La causa esatta è sconosciuta.
* L’evidenza indica l’eziologia autoimmune.
* Associato a stress fisico o emotivo.
* Età: Da 6 settimane a 16 anni.
* Sesso: comune nelle ragazze.

CARATTERISTICHE CLINICHE dell’artrite reumatoide giovanile
Sintomatologia

* Esordio: acuto o insidioso. I sintomi iniziali dell’artrite reumatoide giovanile includono un’andatura anormale.
* Febbre e sintomi simil-influenzali.
* Gonfiore e dolore alle articolazioni specialmente articolazioni del ginocchio, del polso e della caviglia.Rigidità mattutina.
* Scarso appetito.artrite giovanile artrite reumatoide
* Perdita di peso.
* Bambino si rifiuta di camminare senza essere in grado di spiegare perché.
* Irritabilità.
• Svogliatezza.

Firmare

* Febbre: rimessa.
* Eruzione cutanea sul tronco, arti come chiazze di eritema.
* Epatomegalia (Aumentare le dimensioni del fegato)
* Splenomegalia (Aumentare le dimensioni della milza)
* Articolazioni colpite calde, tenere e gonfie.
* Versamento dell’articolazione.
* Limitazione del movimento articolare.

Trattamento dell’omeopatia e rimedi omeopatici per l’artrite reumatoide giovanile
L’omeopatia tratta la persona nel suo complesso. Significa che il trattamento omeopatico si concentra sul paziente come persona, così come la sua condizione patologica. I farmaci omeopatici sono selezionati dopo un esame completo individualizzante e case-analysis, che comprende la storia medica del paziente, costituzione fisica e mentale ecc. Anche una tendenza miasmatica (predisposizione/suscettibilità) viene spesso presa in considerazione per il trattamento di condizioni croniche. I farmaci indicati di seguito indicano l’affinità terapeutica, ma questa non è una guida completa e definita al trattamento di questa condizione. I sintomi elencati contro ogni medicinale potrebbero non essere direttamente correlati a questa malattia perché in omeopatia vengono presi in considerazione anche i sintomi generali e le indicazioni costituzionali per la selezione di un rimedio. Per studiare uno dei seguenti rimedi in modo più dettagliato, visita la nostra sezione Materia Medica. Nessuno di questi medicinali deve essere assunto senza un consiglio professionale.

Rimedi omeopatici
Abrotano
Aconito
API
Alb.
Belladona
Ledum amico
Medorrhinum
Bromo
Colchicum
Silicea
Aktea racemosa
Ruta
Lycopodium
Dulcamara
Bryonia
Carboidrati
Camomilla
Medorrhinum
Tossicologia Rhus
1) ABROTANUM

Incapacità di muoversi.abrotanum medicina omeopatica per la follia
Solo marasma degli arti inferiori.
Dolore e zoppia, peggiori mattine.
Gotta nei polsi e nelle caviglie.
Reumatismi infiammatori prima dell’inizio del gonfiore.
Marasma di bambini con marcata emaciazione, in particolare della gamba, la pelle è flaccida e si blocca in pieghe.
Stitichezza e diarrea alternate: lienteria.
2) ACONITO

Dolori artritici e reumatici e dolori laceranti, specialmente agli arti.
Trazione acuta e violenta nelle articolazioni e nelle ossa, mitigata dal calore di un letto.
Contrazione dei tendini e rigidità nei muscoli flessori degli arti.
Contrazione simile a un crampo di diversi arti.
L’aconito è generalmente indicato nei casi acuti o recenti che si verificano nei giovani, in particolare nelle ragazze con un’abitudine piena e pletorica che conducono una vita sedentaria.
3) API

Piedi gonfi e rigidi. Mi sento troppo grande.
Dolore reumatico alla schiena e agli arti.
Stanco, sensazione di lividi.
Intorpidimento delle mani e della punta delle dita.
Orticaria con prurito intollerabile. Gonfiori edematosi.
4) ARS. ALB.

Dolori acuti di disegno nelle braccia e nelle mani.
Gonfiore delle braccia, con pustole nerastre di un odore putrido.
Dolori acuti di disegno nella notte, a partire dal gomito e si estendono fino alle ascelle tirando e sparando acuti nei polsi.
Crampi alle dita.
Di notte, sensazione di pienezza e gonfiore nei palmi delle mani.
Escoriazione tra le dita. Gonfiore duro delle dita, con dolore alle ossa delle dita.
Crampi alle gambe. Dolori acuti di disegno nei fianchi, che si estendono agli inguini, alle cosce e talvolta anche alle ossa della caviglia, con disagio, che obbliga a muovere costantemente l’arto.
Lacrimazione e bruciore ai fianchi, alle gambe e ai lombi. Lacerazione nella tibia.
Dolore reumatico alle gambe, e soprattutto nella tibia.
Debolezza paralitica della coscia.
Dolore, come da un livido nell’articolazione del ginocchio. Affezioni degli stinchi.
Fatica nelle gambe e nei piedi. Dolori nella parte carnosa delle dita dei piedi, come se fossero stati calpestati camminando.
Grande prostrazione, con rapido affondamento delle forze vitali; svenimento. La disposizione è:
Maggiore è la sofferenza maggiore è l’angoscia, l’inquietudine e la paura della morte. Mentalmente irrequieto, ma fisicamente troppo debole per muoversi.
5) BELLADONA

Dolori alle articolazioni e alle ossa. Dolori reumatici (nelle articolazioni) che volano da un luogo all’altro.
I dolori sono aggravati, principalmente di notte, e nel pomeriggio verso le tre o le quattro.
Il minimo tocco, e talvolta anche il minimo movimento, aggrava le sofferenze.
Alcuni dei sintomi sono aggravati o fanno la loro comparsa dopo il sonno.
Strappi agli arti, palpitazioni muscolari e shock dei tendini. Danza di San Vito. Sensazione nei muscoli, come se un topo stesse correndo su di loro.
Crampi, spasmi e movimenti convulsi, con violenta contorsione degli arti.
Rinnovo degli spasmi dal minimo contatto o dal bagliore della luce.
Brucia nelle parti interne.
Pulse pieno e veloce, con abbondante sudore.
Spasmi in arti singoli, o di tutto il corpo, nei bambini, durante la dentizione.
Adattato a persone vivaci e divertenti quando stanno bene, ma violente e spesso deliranti quando sono malate.
6) BRIONIA

Eccessiva sensibilità dei sensi alle impressioni esterne.
Dolori reumatici e gottosi agli arti, con tensione, peggio dal movimento e dal contatto.
Tensione, dolori di disegno, tiranti acuti e sparatorie, specialmente agli arti, e soprattutto durante il movimento.
Dolori di essere toccato, sudore della parte interessata, e tremore di quella parte quando i dolori diminuiscono.
Rigidità e sparatorie nelle articolazioni, quando viene toccato e quando viene spostato.
Alla sera, dolore, come da stanchezza, negli arti, con debolezza paralitica.
Torpore e intorpidimento degli arti, con rigidità e dolore di stanchezza.
Pallido, teso, caldo, gonfiore. Gonfiore rosso e brillante di alcune parti del corpo, con riprese durante il movimento.
Dolore, come da un livido, o di ulcerazione sottocutanea, o come se la carne fosse staccata dalle ossa.
I pazienti di Bryonia sono irritabili, inclini a essere veemente e arrabbiati; capelli scuri o neri, carnagioni scure, fibra muscolare ferma; persone nervose e snelle secche.
7) CALC. CARBOIDRATI

Dolore come se slogata; può a malapena salire.
Dolore tra le scapole, impedendo la respirazione.
Reumatismi nella regione lombare; debolezza in piccolo di schiena. Curvatura delle vertebre dorsali. Nuca del collo rigida e rigida.
Dolori reumatoidi, come dopo l’esposizione al bagnato.
Attaccatura affilata, come se le parti fossero strappate o slogate.
Debolezza delle estremità. Gonfiore delle articolazioni, in particolare del ginocchio. Nodosità artritiche.
Bambini con la faccia rossa, muscoli flaccidi, che sudano facilmente e prendono facilmente il freddo di conseguenza. Grandi teste e addominali; fontanelle e suture aperte; ossa morbide, si sviluppano molto lentamente.
Curvatura delle ossa, in particolare della colonna vertebrale e delle ossa lunghe; estremità storte, deformate; ossa sviluppate irregolarmente.
Testa suda abbondantemente durante il sonno, bagnando cuscino lontano intorno.
8) CAMOMILLA

Cracking nelle articolazioni, con dolore in loro come se fosse contuso.
Dolore nel periostio degli arti con debolezza paralitica.
Tutte le articolazioni doloranti come se fossero lividi e stanchi, non c’è potere nelle mani o nei piedi.
Persone, specialmente bambini, con capelli castano chiaro, temperamento nervoso, eccitabile.
Bambino estremamente irritabile, irritabile; tranquillo solo quando trasportato; impaziente, vuole questo o quello e si arrabbia quando rifiutato, o quando offerto, lo rifiuta petulantemente.
9) MEDORRHINUM

Dolore reumatico nella parte superiore della spalla sinistra, peggio dal movimento.
Dolore reumatico nella spalla e nel braccio (destro).
Cracking delle articolazioni, in particolare i gomiti.
Molto dolore nel braccio sinistro, non può tenere una carta, le vene diventano ingrandite, peggio alzando il braccio.
Tremore di braccia e mani.
Per le persone che soffrono di gotta, reumatismi, nevralgie e malattie del midollo spinale e delle sue membrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *